TRASPORTI. Rogo stazione Tiburtina, trasporto ferroviario in tilt

Pesanti ripercussioni sull’intera circolazione ferroviaria nazionale, disagi sul trasporto pendolare, viabilità nazionale difficile per almeno un mese e due inchieste aperte, una della Procura di Roma l’altra di Rete ferroviaria italiana (RFI): sono le conseguenze dell’incendio che ha bloccato ieri la stazione ferroviaria di Roma Tiburtina, tagliando in due i trasporti nazionali.

La stazione è chiusa e non si esclude il rischio di crolli, i treni che dovevano arrivare nello scalo destinato a diventare uno snodo dell’Alta velocità sono stati deviati alla stazione Termini, e le inchieste vanno avanti, mentre i vigili del fuoco stanno facendo accertamenti sulla struttura andata a fuoco ieri all’alba. Questa mattina a Termini si registrano ritardi dai 15 ai 40 minuti sia in partenza che in arrivo e alcuni treni regionali soppressi (cancellato anche un Frecciarossa) e in ritardo. Nei prossimi giorni ci saranno ripercussioni sul trasporto pendolare diretto a Roma e sulla circolazione cittadina, poiché la stazione Tiburtina è anche snodo importante per il trasporto pubblico locale. Rimane chiusa la fermata Tiburtina della metro B, mentre riapre il tratto da Castro Pretorio a Quintiliani che ieri è era stato chiuso. Nessun treno effettuerà fermata e servizio nella stazione di Roma Tiburtina e lo scambio con le metropolitane sarà possibile alla stazione di Roma Tuscolana con la linea A della Metropolitana e alla stazione di Roma Ostiense con la linea B.

L’incendio alla stazione Tiburtina è divampato ieri verso le 4 nella sala apparati della stazione. Le fiamme sono state completamente spente solo nel pomeriggio, i treni in arrivo sono stati deviati a Termini dove s’è creata una situazione caotica, con convogli soppressi e ritardi di una o due ore nelle partenze, e ripercussioni su tutto il trasporto ferroviario nazionale. Trenitalia ieri ha fatto sapere che "per garantire comunque il collegamento Nord-Sud e il traffico locale, ha reso disponibili 2 linee "passanti": una linea per il trasporto regionale e una per i treni di media-lunga percorrenza, con una capacità di 4 treni all’ora per ognuna delle due linee (2 per ogni senso di marcia)".

Sul sito internet delle Ferrovie è stato pubblicato il programma dei treni a media e lunga percorrenza normalmente in transito, in arrivo o in partenza da Tiburtina. Sulla FR1 (Orte – Roma -Fiumicino) la frequenza dei convogli sarà di un treno ogni 30 minuti, mentre sarà potenziata la composizione dei convogli nelle ore di punta. La FR 2 (Roma – Tivoli – Pescara) continuerà ad essere attestata a Roma Termini, anziché Tiburtina.

Alla base dell’incendio ci sarebbe un problema elettrico. RFI ha aperto un’inchiesta (un’altra è stata aperta dalla Procura di Roma) e ipotizza la possibilità che alla base del rogo ci sia un furto di materiale elettrico. Una nota di RFI parla infatti di "manipolazioni e/o asportazioni di cavi o di collegamenti in rame o alluminio che provocano anomali funzionamenti degli impianti, anche in tempi differiti rispetto al momento del danneggiamento". E aggiunge: "Nel caso di Tiburtina la ricostruzione dei fatti mostra che alle ore 4 circa veniva segnalato, da parte del personale in servizio, la presenza di fumo negli impianti tecnici di comando e controllo del segnalamento ferroviario, sebbene dai sistemi di monitoraggio dell’alimentazione delle linee elettriche efficienti, non si avessero segnali premonitori, come aperture dell’interruttore di protezione dei circuiti elettrici né di bassa tensione né di alta tensione".

"L’incendio che ha colpito la stazione Tiburtina è un fatto assai grave e che dovrà essere oggetto di un attento esame sulle possibile cause", ha detto ieri Federconsumatori, che ha chiesto alle Ferrovie di "dare la massima informazione ai cittadini di tutto ciò che sta accadendo e di tutte le variazioni di orario che si renderanno necessarie" e di "dare il massimo dell’informazione sui diritti di risarcimento spettante ai viaggiatori in base alle normative e ai regolamenti vigenti".

Comments are closed.