TRASPORTI. Roma, Confconsumatori denuncia: viabilità quartiere africano stravolta da lavori metro

I cantieri della metropolitana di Roma stanno stravolgendo il traffico della città in alcuni quartieri. Confconsumatori Lazio lancia l’allarme sulla pianificazione dei lavori della linea metropolitana nella zona del quartiere "africano" (Via di S. Costanza – P.zza Annibaliano). "Pur ammirando le presenze del Sindaco Alemanno al cantiere della metropolitana di P.zza Annibaliano – dichiara Barbara D’agostino, responsabile di Confconsumaroti Lazio – il quale in data 02/04/2011 assieme ai bambini ha dipinto i muri di recinzione del cantiere stesso, si denuncia contestualmente il grave disagio, affatto valutato dalle autorità competenti, per la chiusura di interi tratti stradali, nonché la eliminazione totale di parcheggi a strisce blu, che si stima siano almeno 700".

Confconsumatori Lazio, oltre a rilevare che nessuna campagna di informazione è stata realizzata per i residenti, ha riscontrato lo stravolgimento della viabilità, regolarmente denunciato agli assessorati competenti ed al Sindaco anche dai comitati dei residenti. Purtroppo nessuna risposta è mai pervenuta. Secondo l’Associazione dei consumatori "la pubblica amministrazione ha elaborato e concepito un progetto finale di viabilità totalmente avulso dalla realtà e da concrete logiche di viabilità, in pieno spregio dei residenti e di chi dovrà percorrere le strade".

"A fronte del problema principale di Roma, ovvero la larghezza ridotta delle strade – continua D’Agostino – invece di ottenere un miglioramento ed una ottimizzazione degli spazi, con i progetti approvati si renderà necessario un restringimento delle strade, una drastica riduzione di parcheggi, con evidenti successive problematiche di fluidità della viabilità, nonché di vivibilità dei residenti (verrà meno anche la possibilità della sosta dell’ambulanza o dei Vigili del fuoco). Roma metropolitane S.p.A. ha affermato di non poter modificare nulla dei progetti, pur essendo ancora solo sulla carta. Inoltre è mancato il controllo da parte delle autorità competenti e il rispetto delle normative vigenti, sulle uscite di sicurezza dei garage e dei grandi magazzini".

Comments are closed.