TRASPORTI. Roma, presto si potranno usare cellulari e smartphone in metro

Presto anche nella metropolitana di Roma si potrà usare il cellulare e connettersi ad Internet (nelle metropolitane delle altre città d’Europa è già possibile). Ieri, infatti, presso la stazione Spagna della Metro A è stato presentato il progetto di copertura radiomobile, stipulato tra il Comune di Roma e i 4 principali gestori telefonici (Telecom Italia, Wind, Vodafone e 3 Italia). Il piano degli interventi porterà, nei prossimi mesi, a dotare tutte le stazioni metropolitane delle linee A e B dei servizi Gsm e Umts/Hspa. Già oggi è possibile telefonare con tutti i cellulari e smartphone dalle stazioni di Spagna, Barberini e Repubblica; il tratto Battistini – Termini della linea A sarà completato entro novembre 2011, quello Vittorio Emanuele – Anagnina entro maggio 2012. Per quanto riguarda la linea B, i lavori inizieranno a novembre 2011 e termineranno per tutto il percorso Rebibbia – Laurentina entro ottobre 2012.

L’assessore alla Mobilità del Comune di Roma, Antonello Aurigemma ha dichiarato: "La copertura radiomobile della Metropolitana di Roma è un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione e realizzato da Atac. Il servizio, che sarà attivo anche sulle tratte che verranno realizzate da qui al 2013, è a costo zero per Atac e anzi consentirà all’azienda di incassare un canone annuo dagli operatori telefonici. Si tratta di un ulteriore passo in avanti per portare Roma ai livelli delle grandi capitali europee anche per ciò che riguarda le infrastrutture". L’amministratore delegato di Atac Carlo Tosti ha sottolineato come questa iniziativa significherà maggiore qualità, sicurezza e più servizi per i clienti.

 

Comments are closed.