TRASPORTI. Roma, servizio Metro interrotto. Adusbef e Codacons annunciano azione legale

Notevoli disagi questa mattina per i cittadini romani. Caos del traffico, strade bloccate e parcheggi impossili sono stati il risultato del blocco della linea Metro A, per il tratto fra le stazioni di di Arco di Travertino e Termini, in entrambe le direzioni. Il disservizio dei trasporti della Capitale ha provocato prevedibili conseguenze per chi doveva recarsi a scuola, università o lavoro, con inevitabile stress per le code in macchina o per le lunghe camminate a piedi fra lo smog. I danni per gli utenti sarebbero quantificabili in almeno 20/25 milioni di euro: questa la stima di Adusbef e Codacons, che annunciano di portare la vicenda davanti al Tribunale.

 

"Questa volta – dichiarano le due associazioni – i cittadini non subiranno passivamente i disservizi dei trasporti pubblici della Capitale. Stiamo infatti predisponendo una mega-causa di risarcimento danni contro la società Met.Ro affinché gli utenti siano indennizzati dell'ennesima odissea patita, e perché l'azienda venga finalmente richiamata alle sue responsabilità". Gli utenti vittime dei disagi odierni possono rivolgersi ad entrambe le associazioni per aderire all'azione collettiva e per intentare singole cause dinanzi al Giudice di Pace di Roma. "Diciamo basta – concludono Adusbef e Codacons – ad un "veltronismo di celluloide" che cerca di ammantare, sotto una patina di cartapesta dorata, la gravità dei problemi vissuti quotidianamente dai cittadini. Cittadini che vedono peggiorare la qualità della vita, dai trasporti fatiscenti all'assenza di sicurezza, in maniera direttamente proporzionale all'aumento delle tariffe Tarsu e dell'Irpef, con un aggravio di circa 335 euro a carico di ogni residente".

Comments are closed.