TRASPORTI. Sacconi: “Presto consultazione sul ddl sulla nuova disciplina del diritto di sciopero”

"La paralisi improvvisamente organizzata di aeroporti, stazioni ferroviarie, strade e autostrade è un atto illegale che deve essere solo rimosso e sanzionato. E le sanzioni amministrative devono essere rese tutte effettive incaricandone i prefetti o l’Agenzia delle entrate". E’ stato questo il commento di Maurizio Sacconi, ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, in merito allo sciopero dei trasporti di ieri.

"Oltre a prevenire lo sciopero attraverso forme di conciliazione e di arbitrato – si legge in una nota del Ministro – è doveroso dare informazioni anticipate agli utenti circa la consistenza delle adesioni e il programma dei servizi interrotti". Secondo Maurizio Sacconi si sta riproponendo "l’esigenza di rafforzare la tutela degli utenti dei servizi pubblici, pur nel rispetto del diritto di sciopero ove questo si svolga in forme regolate. Nessuna manifestazione sindacale, tanto più se condotta da minoranze poco rappresentative, può prendere in ostaggio un Paese".

"Convocheremo – conclude il comunicato – nella prossima settimana le parti sociali per l’annunciata consultazione sul disegno di legge delega sulla nuova disciplina del diritto di sciopero, che ha già avuto un primo esame da parte del Consiglio dei ministri, per poi proporlo quanto prima al Parlamento".

Comments are closed.