TRASPORTI. Sardegna, treni: protesta dipendenti pulizie, garantiti solo 46 convogli su 182

In Sardegna continua lo stato di agitazione dei lavoratori che curano la pulizia dei treni e i conseguenti disagi alla mobilità pendolare. Da oggi, informa Trenitalia, saranno garanti soltanto i servizi minimi essenziali e gran parte dei treni verrà sostituito con bus. Prosegue infatti, scrive l’aziende sul suo sito internet, la protesta dei dipendenti della Geas, la società del Gruppo Mazzoni che cura i servizi di pulizia dei treni: "Da oggi, in Sardegna, Trenitalia potrà effettuare solamente 46 treni sui 182 programmati, cioè solo quelli inseriti nei servizi minimi essenziali garantiti in caso di sciopero. Le fasce orarie, stabilite per legge, in cui circoleranno i treni sono quelle a più alta mobilità pendolare, dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21, nei soli giorni feriali".

Comments are closed.