TRASPORTI. Si rompe locomotore sulla Sulmona-Pescara . Dal Veneto ultimatum per Trenitalia

Guasto intorno alle 14.30 sulla linea ferroviaria Sulmona (L’Aquila)-Pescara nei pressi di Alanno (Pescara) a causa della rottura del locomotore del treno regionale 21544: i passeggeri sono stati fatti scendere per essere accompagnati a destinazione con un pullman. A causa del guasto il treno regionale corrispondente da Pescara a Sulmona, è stato sostituito con un autobus; il treno interregionale 2375 Pescara-Roma invece è ripartito da Chieti con un ritardo di 90 minuti, il tempo che è occorso a Trenitalia per rimuovere il locomotore guasto dalla linea ferroviaria – che ha solo un binario nell’area interessata – ripristinando il collegamento.

Intanto anche dalla regione Veneto arriva ultimatum che l’assessore alla mobilità del Veneto Renato Chisso ha inoltrato oggi al responsabile triveneto di Trenitalia Paolo Codeluppi dopo le relazioni sullo stato dei trasporti redatte dagli ispettori regionali e sulla base delle lamentele dei passeggeri arrivate in regione. "Entro tre mesi Trenitalia dovrà riportare le condizioni di viaggio dei passeggeri delle tratte venete, quelle in particolare percorse dai pendolari, alla normalità del servizio – sottolinea Chisso – pena la disdetta del contratto in atto con la Regione". Tra le richieste del Veneto la possibilità per i pendolari di utilizzare gli Intercity senza l’obbligo del supplemento quando le condizioni di traffico siano proibitive e l’introduzione della precedenza obbligatoria ai treni regionali rispetto a quelli a lunga percorrenza quando questi ultimi siano in forte ritardo.

Comments are closed.