TRASPORTI. Sostenibilità, Commissione europea lancia due progetti di ricerca

Oggi la Commissione europea lancia due nuovi progetti di ricerca sui trasporti sostenibili. Il primo, TRAENVIA, valuterà e confronterà l’impatto ambientale e socioeconomico dei diversi modi di trasporto lungo il corridoio transeuropeo V, che si estende da Lisbona a Kiev. Il secondo progetto è il "Progetto di ricerca congiunta per la riduzione dell’inquinamento atmosferico in Lombardia", che si concentrerà sulle particelle fini e su come ridurre le emissioni in questa regione italiana.

Il progetto "Transport and Environment: an Integrated Analysis" (TRAENVIA – Trasporti e ambiente: un’analisi integrata), che rientra nell’approccio innovativo della Commissione alla questione dei trasporti sostenibili, prende in esame il corridoio V prolungato, che collega Lisbona a Kiev. Il progetto studierà nuovi concetti per tutti i tipi di trasporto terrestre, come il trasporto stradale, ferroviario e per via navigabile, e cercherà di trovare il giusto equilibrio favorendo l’integrazione dei vari modi. I paesi che partecipano al progetto sono la Slovenia, la Spagna, l’Italia, la Francia, l’Ungheria, il Portogallo e l’Ucraina.

Il secondo progetto migliorerà le conoscenze scientifiche sull’inquinamento atmosferico. Le aree geografiche con un PIL medio elevato, come la Lombardia, registrano una forte domanda di trasporti, che a sua volta ha risvolti negativi sull’ambiente e sulla salute. I livelli di particelle e di ozono sono pericolosamente elevati in questa regione, il progetto dovrebbe fornire il sostegno scientifico necessario per elaborare e attuare strategie per la qualità dell’aria a livello locale che potrebbero essere utilizzate altrove nell’UE.

La conferenza di Milano, durante la quale saranno lanciati i due progetti, riunisce esperti e responsabili politici del settore dell’ambiente di tutta l’UE per discutere sulle questioni connesse al trasporto sostenibile e all’ambiente.

Clicca qui per maggiori informazioni sulla conferenza di Milano.

Comments are closed.