TRASPORTI. Tagli in Finanziaria, pendolari manifestano a Genova

La Finanziaria taglia 924 milioni di fondi essenziali per realizzare il piano delle Ferrovie 2007-2011 e Moretti, A.D. delle Ferrovie, ha già detto che senza quei soldi verranno soppressi molti treni e verranno ulteriormente aumentati i costi di biglietti e abbonamenti. Invece che tagliare gli sprechi e rendere più efficiente l’organizzazione, si tagliano i servizi e si aumentano i prezzi. Per questo motivo questa mattina Movimento Difesa del Cittadino, Legambiente e Coordinamento Pendolari Liguri hanno manifestato a Genova Brignole per chiedere al Governo più risorse per il trasporto pubblico ferroviario.

Il servizio ferroviario, già ridotto all’osso negli anni passati, viene ridotto ulteriormente, e reso più caro: a novembre è stata abolita la tariffa nazionale degli interregionali (aumento medio del 10%) , poi sono stati aumentati i biglietti singoli del 10%, ora si riparla di nuovi aumenti all’inizio dell’anno. A fronte di cosa? Miglioramenti sensibili del servizio non ce ne sono stati, anzi, si minacciano ulteriori peggioramenti.

E’ ora che si smetta di chiedere di saldare il conto sempre ai più deboli – sostengono gli organizzatori della manifestazione – chiediamo che nella Finanziaria rientrino le somme previste dal piano di risanamento.

TRASPORTI. Legambiente e pendolari, oggi il sit in contro la "Finanziaria ammazza treni"

Comments are closed.