TRASPORTI. Taxi a Roma, Adoc: no all’aumento delle tariffe

Taxi: no all’aumento delle tariffe e ai rincari, sì a una tariffa trasparente e all’aumento delle vetture. È la posizione dell’Adoc nei confronti dei recenti incontri sulla questione del servizio taxi a Roma. Secondo l’associazione la proposta di aumento della tariffa porterebbe rincari anche del 40%.

"È indispensabile che il Comune e i tassisti rispettino i principi del decreto Bersani – ha detto il presidente dell’Adoc Carlo Pileri – Riceviamo ancora lamentele di cittadini e turisti in difficoltà a trovare taxi a Termini nelle ore di punta, nelle giornate di pioggia è impresa ardua perfino parlare con i call-center, per cui registriamo attese anche di 20 minuti. Inoltre la mancanza di una rete di corsie preferenziali aumenta i tempi di percorrenza e i costi, con una corsa media in città di 12 euro siamo fuori dagli standard europei". L’associazione chiede dunque un impegno per rivedere il sistema e garantire l’applicazione del decreto Bersani. Fra le richieste: una tariffa trasparente, riduzione della tariffa minima per la tratta Fiumicino-Roma centro, aumento delle vetture circolanti.

Comments are closed.