TRASPORTI. Taxi a Roma, Adoc: ricorso al Tar Lazio per esclusione da Commissione consultiva

"Presenteremo ricorso al Tar del Lazio per contestare le modalità di composizione della Commissione consultiva per le tariffe taxi": è quanto dichiara Carlo Pileri, presidente dell’Adoc, annunciando la presentazione del ricorso contro l’esclusione dell’associazione dalla Commissione consultiva per le tariffe taxi.

Sostiene Pileri: "Crediamo che un’eventuale delibera sugli aumenti tariffari debba essere emanata solo se condivisa e non sotto ricatto e minaccia di uno sciopero da parte dei tassisti. A tale proposito intendiamo evidenziare il fatto che le riunioni del tavolo congiunto non sono state più realizzate nonostante le nostra richiesta di convocazione inoltrata lo scorso aprile".

L’Adoc si dice contraria agli aumenti tariffari da e verso gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino e ai rincari delle tariffe ordinarie. Ribadisce inoltre una serie di richieste fatte al Campidoglio e condivise con le sigle dei tassisti Ati, Federtaxi Cisal, Fit Cisl, Lega Coop, Mit, Ugl e Unica Cgil: trasparenza della tariffa, incentivi per carburanti e assicurazione, agevolazioni per rinnovo parco macchine al fine di abbattere i costi della tariffa, estensione della rete di corsie preferenziali, introduzione del numero unico di chiamata, riordino dei parcheggi taxi in prossimità delle tre principali stazioni (Termini, Tiburtina e Ostiense) e degli aeroporti di Fiumicino e Ciampino.

Comments are closed.