TRASPORTI. Toscana sanziona Trenitalia. UNC: “No ai tagli per i collegamenti con Roma”

L’entità delle penali che Trenitalia dovrà pagare dopo le ispezioni della Regione Toscana sul trasporto ferroviario regionale è pari 167 mila euro, dei quali 70 mila per la pulizia delle vetture, per i primi dieci mesi dell’anno. A nove anni dal trasferimento delle competenze allo Stato, le sanzioni fatte in Toscana sono di oltre 5 milioni di euro. Il dato viene ricordato dall’Unione Nazionale Consumatori. "I cittadini hanno diritto ad avere carrozze pulite e ad utilizzare servizi igienici decenti, rispettando gli impegni contenuti nei contratti di servizio stipulati con le singole regioni", commenta Massimiliano Dona, segretario generale dell’UNC.

"Condividiamo le preoccupazioni degli utenti toscani – afferma Dona – riguardo ai preannunciati tagli per i collegamenti con Roma, come quelli inaccettabili previsti per la città di Arezzo, che in caso di attuazione creerebbero inevitabili disagi a migliaia di persone. Per questo chiediamo che il ministro Matteoli intervenga ed impedisca l’adozione di misure ingiuste e penalizzanti".

Comments are closed.