TRASPORTI. Traghetti Sardegna, class action di Altroconsumo e Casa del Consumatore

Nel primo semetre del 2011 le tariffe dei traghetti per la Sardegna sono aumentate tra del 90-110% rispetto al 2010. E le tariffe delle 4 compagnie principali – Grandi Navi Veloci, Moby, Sardinia Ferries e Snav – si sono allineate su cifre molto simili tra loro e i consumatori non hanno un’alternativa. L’Antitrust ha aperto un procedimento lo scorso 11 maggio per valutare l’esistenza di un possibile cartello.

Nel frattempo si sono mosse le Associazioni dei consumatori, che per prime hanno denunciato gli aumenti spropositati e la scorrettezza del comportamento delle compagnie. Una class action è stata lanciata già da qualche mese dalla Casa del Consumatore che oggi promuove l’azione insieme ad Altroconsumo, affinché sia restituito ai viaggiatori che hanno acquistato i biglietti nel 2011 per la Sardegna quanto pagato indebitamente a causa del cartello sui prezzi. Le tratte interessate: Genova-Porto Torres; Genova-Olbia; Livorno-Golfo Aranci; Civitavecchia-Golfo Aranci.

La richiesta è che sia restituita la metà della somma pagata. Le preadesioni all’azione collettiva risarcitoria possono essere fatte seguendo le istruzioni sul sito www.casadelconsumatore.it o contattando direttamente lo Sportello del Turista di Genova al numero 010/20.91.060. Quando il Giudice si pronuncerà sull’ammissibilità dell’azione sarà avviata la fase di raccolta formale delle adesioni alla class action.

Comments are closed.