TRASPORTI. Treni, incidente sulla Roma-Ostia, Codacons: “Treni pendolari non sicuri”

Nella serata di ieri è avvenuto uno scontro tra due treni, nella tratta Roma-Ostia, all’altezza di Castel Fusano. Da quanto si apprende dall’Ansa l’incidente sarebbe stato causato dal deragliamento di uno dei due convogli, quello diretto verso Ostia, che uscendo improvvisamente dai binari, avrebbe urtato il treno che sopraggiungeva in direzione opposta. I passeggeri sono tutti illesi, mentre a rimanere feriti sono stati il macchinista ed il capotreno che si trovavano nei rispettivi convogli.

Immediata la reazione del Codacons, secondo cui quest’incidente mette in luce tutti i problemi del trasporto pendolare nel Lazio. "Non solo ritardi cronici e carrozze sovraffollate – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – ora i treni pendolari rischiano anche il deragliamento! Le autorità competenti devono accertare le cause dell’incidente e il livello di sicurezza dell’intera tratta e, se necessario, disporre la chiusura della linea ferroviaria fino a che non saranno fornite le dovute garanzie ai viaggiatori. Inaccettabile attribuire al maltempo e alle forti piogge le cause del deragliamento, dal momento che i treni devono viaggiare in sicurezza in qualsiasi condizioni climatica" conclude Rienzi. Il Codacons invita infine i passeggeri dei due treni protagonisti dello scontro a rivolgersi all’Associazione per chiedere il risarcimento dei danni morali in relazione alla paura e allo stress patiti.

Comments are closed.