TRASPORTI. Trenitalia, UNC: “No ad aumenti delle tariffe”

Nessun aumento delle tariffe ferroviarie senza un piano di risanamento profondo e radicale delle Ferrovie dello Stato. E’ quanto dichiara l’Unione Nazionale Consumatori, che aveva già nel maggio scorso denunciato lo stato drammatico delle ferrovie italiane, chiedendo l’immediato intervento del Governo.

L’idea di far cassa – continua la nota dell’Unione Consumatori – cedendo interamente ai privati Cento Stazioni rappresenta una scelta che si muove proprio nella direzione sbagliata, quella della privatizzazione degli utili e della socializzazione delle perdite, tipica dell’economia italiana.

Inoltre, è necessario – conclude l’Unione Consumatori – che si verifichi a tappeto in tutte le stazioni medie e grandi il rispetto delle norme di sicurezza e l’assenza di barriere architettoniche, giacché il DPR 503/1996 fissa precise norme per le stazioni ferroviarie, il cui mancato rispetto può comportare anche la dichiarazione di inagibilità delle stesse.

TRASPORTI. Trenitalia, conti in rosso. Si prospetta il fallimento

 

Comments are closed.