TRASPORTI. Trenitalia, pulci sui treni. La critica di MDC Lecce

"Non è la prima volta che accade un fatto simile sui treni italiani. E’ bene che Trenitalia incominci ad essere condannata a pagare salati risarcimenti danni così effettuerà più controlli sulla salubrità e l’igiene delle vetture. ". E’ quanto ha dichiarato il Movimento Difesa del Cittadino di Lecce in merito alla storia delle tre dottoresse salentine costrette a prendere il treno Lecce-Roma ed essere assalite dalle pulci.

Le 3 laureate salentine – si legge nella nota – dovranno continuare a prendere l’intercity notte Lecce – Roma anche nelle prossime settimane perché non vogliono e non possono rinunciare al loro master. Per loro il viaggio in treno, da ora in poi, sarà più problematico almeno sino a che non saranno spariti dalle parti scoperte del loro corpo e dalla loro mente quei segni di puntura di insetto che, oltre al prurito causano loro un forte senso di schifo.

"E’ assurdo – prosegue l’associazione – che continuino ad accadere simili fatti. Le tre dottoresse sono salite a Lecce ed hanno chiuso bene la porta del loro scompartimento per evitare nel corso della notte incontri sgraditi. Le pulci, però, erano già nella vettura e dopo un po’ si sono fatte sentire."
Trenitalia deve far partire da Lecce i treni puliti e salubri perché i cittadini non possono fare a meno di usare tali mezzi. Per ora, oltre la querela, Trenitalia riceverà anche una citazione per danni così in futuro, si spera, controllerà meglio le proprie vetture.

Comments are closed.