TRASPORTI. Volo Air One Milano-Cagliari, condannati i responsabili per truffa aggravata

"I viaggiatori sono esseri pensanti e non merci da portare a destinazione qualunque cosa succeda sono persone con dei diritti che vanno rispettati". Così il Pubblico Ministero ha messo fine alla vicenda che nel 2004 interessò 200 passeggeri della Air One. Della questione se ne era occupata qualche mese anche la trasmissione tv "Mi manda Rai Tre" dove intervennero alcune delle vittime dei disagi che raccontarono, in sostanza, che l’aereo Milano – Cagliari, dopo essere decollato con due ore di ritardo, atterrò ad Alghero.

La quinta sezione penale di Milano ha condannato il vicedirettore generale della compagnia aerea, a cinque mesi e 250 euro di multa. Gli altri due imputati, un funzionario ed un pilota sono stati condannati a quattro mesi. Per tutti e tre la pena è stata sospesa. Secondo l’accusa la posizione dei tre è risultata aggravata dal fatto che i responsabili della compagnia sapevano già prima del decollo che l’aereo non sarebbe potuto atterrare a Cagliari (la pista chiudeva da mezzanotte alle sei per manutenzione) ma non hanno permesso ai passeggeri di scegliere se proseguire il viaggio su un altro velivolo.

Tuttavia la compagnia ha già fatto sapere che farà ricorso.

Comments are closed.