TRASPORTO AEREO. Alitalia, Consumatori: “La partenza è una lotteria”

Un’altra giornata nera per il settore del trasporto aereo. La compagnia aerea slovacca low cost SkyEurope ha dichiarato oggi il fallimento, arrecando pesanti disagi a chi è già partito e ora deve provvedere al ritorno a spese proprie. Ma le cose non vanno meglio sul fronte delle compagnie di voli di linea. "Continuano a registrarsi ogni giorno ritardi nelle partenze dei voli Alitalia, in particolare in quelli diretti per le città del Mezzogiorno (Brindisi, Reggio Calabria, Palermo, ecc.). Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) denuncia non solo il grave disservizio a danno degli utenti, che ormai sono costretti a sopportare ritardi di 30-60 minuti, ma anche un pericolo per la sicurezza degli stessi voli a causa dell’avvicendamento stressante degli equipaggi da un volo all’altro".

"In particolare – fa sapere MDC – oggi il volo per Reggio Calabria, previsto in partenza alle ore 13.15 da Roma Fiumicino, alle 13.10 era ancora in attesa dell’equipaggio, che doveva sbarcare da un altro volo in arrivo a Roma. Con quale margine di sicurezza e di tranquillità questo equipaggio, per giunta in ritardo sull’orario, si appresta a mettersi alla guida di un altro aereo dopo una sola manciata di minuti dal precedente?"

Per questo il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) "richiama l’attenzione dell’ENAC, affinché verifichi se ci siano i margini di tempo sufficienti da un volo all’altro per assicurare agli equipaggi la giusta tranquillità ed energia per affrontare un nuovo volo, senza mettere a rischio la sicurezza dei passeggeri a favore della politica di risparmio a tutti i costi della nuova Alitalia".

 

Comments are closed.