TRASPORTO AEREO. Bagagli smarriti, sentenza Giudice di Pace

Il Giudice di Pace di Acireale (Catania) ha condannato la compagnia aerea a risarcire tre consumatori vittime dello smarrimento del proprio bagaglio. In particolare, il Giudice ha condannato la compagnia aerea al pagamento della somma di € 160,00 per le spese documentate che si sono rese necessarie, oltre ad € 400,00 ciascuno per i passeggeri. In più, la stessa è stata condannata alle spese di giudizio. Una buona notizia che giunge dopo il richiamo della Commissione Europea: secondo l’esecutivo, infatti, lo smarrimento del bagaglio è un disservizio troppo frequente.

La sentenza – fanno sapere da Confconsumatori – richiama in maniera esplicita la Convenzione di Montreal che disciplina la materia e che dà diritto al passeggero che subisce il disservizio dello smarrimento, della ritardata consegna o del danneggiamento dei bagagli ad essere risarcito.

"La sentenza assume particolare importanza perché fa capire ai passeggeri che possono ottenere il risarcimento quando subiscono tale tipo di disservizi, e ci auguriamo che possa far riflettere le compagnie aeree sull’opportunità di procedere subito e in maniera adeguata al risarcimento. Spesso, infatti, i passeggeri quando presentano il reclamo ricevono delle proposte transattive del tutto irrisorie, non corrispondenti al danno effettivamente subito e a distanza di tanto tempo" – hanno dichiarato l’avv. Carmelo Calì, Presidente di Confconsumatori Sicilia e l’avv. Maurizio Mariani, che hanno assistito in giudizio i consumatori.

Comments are closed.