TRASPORTO AEREO. Cenere vulcanica, Mediatore Europeo: informazioni errate ai passeggeri

Esattamente un anno fa, ad aprile 2010, i cieli europei furono "invasi" da una nube di cenere generata da un’eruzione vulcanica in Islanda. Questo gettò nel caos il traffico aereo europeo, con conseguenze critiche sui passeggeri. In quell’occasione la Commissione Europea non ha fornito informazioni esatte sui diritti dei passeggeri, rispetto, ad esempio, ai rimborsi per i bagagli consegnati in ritardo.

E’ quanto ha concluso il Mediatore Europeo, Nikiforos Diamandouros, in seguito alla denuncia presentata dall’European Regions Airline Association". Il 4 maggio 2010, infatti, la Commissione Europea aveva pubblicato su diversi siti Internet alcune informazioni per i passeggeri aerei, tra cui un documento di domande e risposte che lasciava intendere che i passeggeri avevano automaticamente diritto al rimborso in tutti i casi di ritardi nella consegna dei bagagli. Questa informazione era inesatta e l’European Regions Airline Association aveva segnalato l’errore; la Commissione Europea ci ha messo più di un mese per correggere l’informazione sui siti web. Secondo il Mediatore questo tempo è stato troppo lungo ed è necessaria una reazione più rapida da parte della Commissione. Per questo Diamandouros ha chiesto alla Commissione Europea di informarlo, entro il 31 maggio 2011, sulle misure adottate per garantire che in futuro questo non accada più.

Comments are closed.