TRASPORTO AEREO. Club Air, si decide il 30 settembre

I consumatori dovranno attendere fino al 30 settembre 2008 per sapere se riusciranno ad ottenere il rimborso dei loro biglietti Club Air inutilizzati (in caso di fallimento i consumatori dovrebbero insinuarsi nella procedura fallimentare come è già accaduto in passato per i passeggeri di Volare e recentemente con quelli di Alpi Eagles). Naturalmente il Centro Europeo Consumatori (CEC) di Bolzano pubblicherà tutti gli aggiornamenti del caso sul proprio sito www.euroconsumatori.org.

Il 30 settembre, infatti, si decide a Milano il futuro della compagnia aerea Club Air, compagnia che dal 2006 aveva lasciato a terra migliaia di passeggeri: 500 sono quelli che si sono rivolti a Centro Europeo Consumatori (CEC) di Bolzano per far valere i propri diritti. Tra mancati rimborsi per i biglietti aerei non utilizzati e risarcimenti non ottenuti (il Reg. (CE) n. 261/2004 prevede il pagamento di una compensazione pecuniaria nelle ipotesi di cancellazione del volo) sono in ballo centinaia di migliaia di Euro.

Entro il 30 settembre 2008 Club Air dovrà presentare una proposta di concordato preventivo per evitare il fallimento; pare ci sia una possibile intesa con il Gruppo Soglia (proprietario della catena Soglia Hotels e Resorts e della Cit – Compagnia italiana del turismo). Il CEC sollecita i potenziali acquirenti a chiarire se e come intendono far fronte ai crediti che i passeggeri vantano nei confronti della compagnia.

Comments are closed.