TRASPORTO AEREO. Enac: vigileremo su rispetto regole a tutela dei passeggeri

Tra le varie conseguenze che la crisi Alitalia sta avendo sui passeggeri, vi è l’aumento dei prezzi dei biglietti. Tutte le altre compagnie, infatti, hanno proceduto e stanno procedendo ad indiscriminati, ingiustificati ed esagerati aumenti. Nel corso della riunione di ieri del Comitato per la tutela dei diritti del passeggero, i Consumatori hanno chiesto ad Enac di intervenire per fare cessare tale prassi.

E’ stato annunciato anche un esposto all’Autorità Garante della concorrenza e del mercato, al fine di accertare, innanzitutto, se il comportamento dei vettori possa configurarsi come pratica commerciale scorretta. In secondo luogo, sarà chiesto all’Antitrust di accertare se dietro a questo aumento a tappeto dei biglietti possa nascondersi un cartello dei vettori aerei in danno degli utenti.

Nel corso della riunione si è affrontata la situazione del trasporto aereo in generale in vista delle imminenti festività natalizie, periodo in cui – come è noto – si registra un forte aumento del numero dei passeggeri.

Il Direttore Manera ha rinnovato la raccomandazione a tutte le compagnie aeree affinché in questa particolare fase di transizione assicurino la continuità del servizio pubblico adottando pratiche commerciali rispettose delle esigenze di mobilità dei cittadini. In merito al ruolo di controllo e vigilanza dell’ENAC, l’Ente rende noto di aver intensificato i controlli sugli operatori stranieri e su quelli nazionali. In particolar modo per quanto riguarda il programma SAFA (Safety Assessment of Foreign Aircraft, programma attuato in ambito europeo che permette ispezioni di rampa, sia a campione che secondo un programma stabilito, su operatori stranieri in transito sugli aeroporti nazionali) verranno fatte circa 120 ispezioni di rampa nel corso del prossimo mese.

In merito alla tutela degli utenti, l’ENAC continuerà nell’azione di vigilanza sul rispetto del Regolamento Comunitario n. 261 del 2004, sanzionando le compagnie aeree per l’eventuale mancata applicazione del Regolamento in termini di informazioni, assistenza e compensazioni ai passeggeri a seguito di ritardi, cancellazioni e negato imbarco.

Infine, il Direttore generale ha annunciato che dal 16 dicembre sarà in rete il nuovo portale dell’Ente con informazioni su tutti gli aspetti inerenti il trasporto aereo ed i diritti dei passeggeri. Particolare attenzione, infatti, verrà riservata sul nuovo sito proprio alla tutela del passeggero. Il portale rispetta anche i criteri di accessibilità per i diversamente abili.

Comments are closed.