TRASPORTO AEREO. Mediatore Ue: “Commissione corregga informazioni ingannevoli”

L’Unione europea deve correggere le informazioni "inesatte ed ingannevoli" contenute in alcuni avvisi, poster e video, concernenti i diritti dei passeggeri della navigazione aerea. E’ la richiesta fatta ieri dal mediatore europeo, Nikiforos Diamandouros, il quale ha accolto un ricorso presentato da alcune associazioni europee che rappresentano compagnie aeree. Il mediatore ha informato che, dopo aver fatto degli accertamenti, ha riconosciuto corretti i rilievi per quanto concerne due annunci. Uno informa i passeggeri che "se vi rifiutano l’imbarco od il volo è annullato la compagnia aerea deve darvi un’indennità finanziaria e assicurarvi assistenza", l’altro sostiene che "un’indennità vi sarà offerta immediatamente e sistematicamente in caso, di ritardo, annullamento di un volo o mancato imbarco per eccesso di posti venduti". In particolare Diamandouros ha rilevato che questi avvisi fanno pensare, a torto, che nei casi citati sono previste delle indennizzazioni "immediate e sistematiche e questo non è esatto". La Commissione dovrà provvedere a correggere gli avvisi entro la fine di marzo.

Comments are closed.