TRASPORTO AEREO. Oggi incontro operatori all’Enac, gli avvertimenti di Confconsumatori

Si svolgerà oggi a Roma, presso l’Enac, la riunione del Comitato Tutela Diritti del Passeggero, per analizzare le problematiche maggiormente ricorrenti durante il periodo estivo nel settore del trasporto aereo e firmare un protocollo di intesa tra tutti gli operatori del settore per una migliore qualità dei servizi.

Confconsumatori, però, pur apprezzando tali iniziative, accusa i vari soggetti coinvolti (compagnie aeree, società di gestione degli aeroporti, handler, controllori di volo) di aver già "iniziato il gioco allo scarica barile"in questo inizio di stagione estiva. L’associazione sottolinea in particolare il fatto che ai passeggeri, in occasione dei disservizi, viene negata innanzitutto l’informazione e l’assistenza, ma spesso anche la possibilità di essere rimborsati e che il Regolamento comunitario 261/2004, a quasi due anni e mezzo dalla sua entrata in vigore, resta ancora fortemente disapplicato.

"Bisogna smetterla con quello che potremmo definire un vero e proprio overbooking aziendale delle compagnie aeree e delle società di gestione degli aeroporti. Dobbiamo purtroppo constatare che spesso, dietro ai disservizi, soprattutto nel periodo estivo, vi sono, non tanto e non solo inefficienze organizzative, di per sé censurabili, ma l’assunzione di impegni con la clientela che sin dall’inizio si sa che non potranno essere mantenuti" , ha dichiarato l’avv. Carmelo Calì, rappresentante CNCU nel Comitato Tutela Diritti del Passeggero Enac e presidente Confconsumatori Sicilia.

Comments are closed.