TRASPORTO AEREO. Ryanair non riconosce documento e lascia a terra passeggera. Reazione dell’Enac

Decisamente grave l’ultimo episodio che ha coinvolto la compagnia aerea low cost Ryanair. Ieri, all’aeroporto di Barcellona, la compagnia aerea non ha accettato come documento sostitutivo la denuncia di furto, rilasciata dal Consolato Italiano, mostrata da una cittadina italiana che si stava imbarcando su un volo Ryanair per rientrare in Italia.

Il presidente dell’ENAC, Vito Riggio, rileva con vivo disappunto il comportamento della compagnia irlandese e fa sapere che interesserà il Ministero dell’Interno per il mancato riconoscimento del documento presentato dalla passeggera. L’ENAC, inoltre, ha già segnalato l’episodio all’autorità per l’aviazione civile spagnola chiedendo un intervento a tutela dei diritti della passeggera che ha dovuto rientrare in Italia acquistando un biglietto con un altro vettore, e per evitare ulteriori comportamenti analoghi da parte di Ryanair ai danni di altri cittadini italiani.

 

 

Comments are closed.