TRASPORTO AEREO. Tariffe, Consumatori: sì a fissazione da parte di Autorità indipendente

In relazione alle dichiarazioni del Presidente dell’Enac, Vito Riggio, Adiconsum condivide che sia un Ente terzo a stabilire le nuove tariffe, ma al contempo chiede che le compagnie aeree e tutte le aziende del volo, dalle compagnie aeree agli handling, facciano la loro parte.
Ieri Riggio, infatti, ha sostenuto che "l’Autorita’ per le tariffe aeroportuali non puo’ essere l’Enac ma credo debba essere l’Antitrust con una sua apposita sezione". "L’Europa – ha spiegato Riggio – vorrebbe che le tariffe siano fissate da un ente terzo. C’e’ una direttiva europea che ha dato un anno di tempo ai Paesi per uniformarsi. Ad aprile prossimo ci dovrebbe essere una decisione in questo senso".

Adiconsum – ha spiegato Pietro Giordano, Segretario Nazionale Adiconsum – propone da mesi la costituzione di un Fondo Bilaterale, tra associazioni dei consumatori e associazioni imprenditoriali sotto il controllo del ministero o dell’Enac, capace di indennizzare realmente e velocemente i consumatori danneggiati per vacanze rovinate, perdita di bagagli, overbooking, ritardi o annullamenti di volo. Basterebbero 50 centesimi – ha concluso Giordano – a tratta aerea o a contratto di agenzia viaggi o tour operator, a carico delle aziende del settore, per realizzare un Fondo consistente capace di dare risposte reali e non virtuali ai consumatori, eliminando così la vergogna dei mancati indennizzi che nei mesi si sono verificati a causa dei fallimenti di intere grandi compagnie aeree e di grandi tour operator.

Comments are closed.