TRASPORTO AEREO. Ue autorizza compagnie aeree a conservare i propri slot nell’estate 2010

Le compagnie aeree dell’Unione Europea potranno conservare le proprie bande orarie (slot) durante l’estate 2010, anche se ne hanno utilizzato meno dell’80% nel 2009. E’ quanto prevede un regolamento adottato dal Parlamento che intende così aiutarle a far fronte alla crisi economica che ha colpito anche l’aviazione civile. La diminuzione del traffico passeggeri e merci ha infatti indotto alcune linee aeree a ridurre il numero di voli.

Dai dati pubblicati il 26 febbraio 2009 emerge che tra il gennaio 2008 e il gennaio 2009 il traffico passeggeri è diminuito del 5,6% e il traffico merci del 23,2%. La IATA osserva che i vettori europei hanno compensato, in parte, il calo riducendo le capacità nella misura del 3,6%.

Con le attuali norme comunitarie, l’assegnazione delle bande orarie nel corso di una determinata stagione è realizzata in base al principio "use-it-or-lose-it", in forza al quale soltanto i trasportatori aerei che possano dimostrare di aver utilizzato le loro bande orarie per almeno l’80% del tempo nel corso della stagione per la quale erano state assegnate avranno diritto alla stessa serie di bande orarie nella stagione successiva.

Per saperne di più cliccare qui

Comments are closed.