TURISMO. 17 marzo, ponte per Unità d’Italia: partiranno in 4 mln. Dati Federalberghi

Quanti italiani partiranno per la festività, unica quest’anno, dei 150 anni dell’Unità d’Italia? Approfitterà del ponte il 6,6% degli italiani, circa 4 milioni di persone, che effettueranno una breve vacanza per l’85% dei casi in Italia. In media, si trascorreranno 2,9 notti fuori casa, con una spesa media pro-capite (comprensiva di trasporto, vitto, alloggio e divertimenti) pari a 227 euro. Il giro d’affari generato da tale movimento turistico sarà di poco superiore a 900 milioni di euro.

L’85% di coloro che si muoveranno resterà in Italia, solo un 7% andrà all’estero e il restante 8% si dichiara ancora indeciso e pronto a sfruttare qualche opportunità last minute. Dei vacanzieri il 33% sceglierà la montagna, il 24% le località di mare, il 23% le città d’arte maggiori e minori ed il 5% le località termali. Sono i dati resi noti oggi da Federalberghi e relativi a un’indagine svolta con il supporto dell’Istituto di ricerche ACS Marketing Solutions per investigare i consumi turistici degli italiani in occasione della festività. Commenta il presidente Federalberghi Bernabò Bocca: "Considerando le previsioni del tempo e la congiuntura economica, sarà un ‘ponte’ a forte propensione turistica quello del 17 marzo", interpretato come risultato turistico che "che può costituire in interessante segnale di ripresa".

Comments are closed.