TURISMO. 170mila i biglietti InterRail venduti nel 2007. FS presenta le novità

E’ il biglietto di viaggio più amato dai giovani ed ha accompagnato diverse generazioni in giro per i Paesi del vecchio continente. Si sta parlando dell’InterRail Pass, il biglietto per viaggiare in Europa in treno a prezzi scontati che nel 2007 ha registrato un boom di vendite in tutta Europa. Con 170 mila i biglietti venduti nel 2007, di cui 18 mila solo in Italia, continua il suo trend di crescita rispetto agli anni precedenti: nel 2004 i biglietti venduti sono stati 100mila; nel 2006 106mila.

Nato nel ’72, ha avuto il suo boom negli anni Settanta e Ottanta, ed oggi, riproposto in una nuova veste, con una maggiore flessibilità di utilizzo, prezzi più contenuti e viaggi illimitati nell’arco di una giornata, ha ottenuto una risposta decisamente positiva tra i giovani. Sono infatti 2 le formule disponibili dell’InterRail: Global Pass e One Country Pass. Con alcune interessanti novità: dal 2007 sono aumentati i Paesi da visitare, da 21 a 30. Sono stati inoltre eliminati i pass suddivisi per zone, così come il limite di età. Solo la versione "youth" resta esclusiva per chi ha meno di 26 anni. Sono comunque sempre i giovani (78% dei clienti) a preferire questo tipo di viaggio, perché l’InterRail permette di viaggiare in piena libertà. Si può infatti decidere quando partire e dove andare all’ultimo momento. E si possono utilizzare tutti i treni liberi da prenotazione o, pagando un’integrazione, anche i servizi cuccetta e i veloci treni Eurostar e Alta Velocità.

Tra le due versioni disponibili, la Global Pass è decisamente quella più richiesta, con l’80% del totale delle vendite. La "Flexi" oggi permette di viaggiare in un arco temporale più lungo rispetto al passato: 10 giorni per i 5 giorni di viaggio e 22 per l’opzione di 10 giorni di viaggio. Il prezzo dei due ticket, per viaggi in seconda classe, è rispettivamente di 249 e 359 euro. Prezzo che si riduce ulteriormente per la versione youth: 159 e 239 euro. Oltre al "Flexi" c’è l’InterRail Global "Continuo", che consente il viaggio in treno per 22 giorni consecutivi o per un mese. Illimitato inoltre, il numero di viaggi possibili in una giornata.

L’Inter Rail One Country Pass permette invece di muoversi in un unico Paese diverso da quello di residenza. La validità del Pass è flessibile: si può infatti utilizzare per 3,4, 6 e 8 giorni in un mese. Il prezzo varia a seconda dell’area geografica di appartenenza del Paese che si vuole visitare. Le zone sono classificate per livelli: si va dai 189 euro del ticket di seconda classe per Paesi come la Francia, Germania e Norvegia ai 49, per esempio, per la Serbia, Turchia, Macedonia per 3 giorni di viaggio. I giovani pagano invece, rispettivamente, 125 e 32 euro. Viaggiare in treno in Italia, non sembra, inoltre, dispiacere ai nostri cugini europei. L’Italy One Country Pass è, tra i Pass InterRail, il secondo più venduto, con circa 10mila vendite nel 2007. É preceduto solo dal Germany Pass, con 12mila vendite e seguito dal France Pass, con appena 5mila ticket richiesti.

 

Comments are closed.