TURISMO. Agenzie e last minute, i consigli del Codacons

Rivolgersi, per organizzare le proprie vacanze, alle agenzie di viaggio di fiducia, non versare caparre superiori al 25% dell’importo totale e verificare l’esistenza dell’agenzia alla Camera di commercio o agli assessorati al turismo. Questi alcuni dei consigli messi a punto dal Codacons per evitare di rimanere vittime delle agenzie di viaggio che troppo spesso vendono false illusioni.

In particolare, l’associazione suggerisce di chiedere in anticipo i documenti di viaggio, verificare la ricezione dal parte dell’agenzia dell’acconto versato, verificare la reale identità dell’agenzia: presenza di un telefono fisso, di un fax e soprattutto la sua esistenza presso la Camera di commercio e gli assessorati al turismo. Il Codacons ricorda inoltre la presenza del Fondo di garanzia che consente, in caso di insolvenza o di fallimento del venditore, il rimborso del prezzo versato e il rimpatrio del consumatore in caso di viaggio all’estero.

Consigli anche per chi è in procinto di acquistare un last minute: l’associazione ricorda di controllare che il viaggio sia presente nel catalogo e che sia scontato, di non firmare moduli in bianco e di tutelarsi con una polizza di annullamento visto che sono previste penali molto alte in caso di non partenza, leggere con attenzione tutto il contratto di viaggio comprese le clausole riportate con caratteri molto piccoli.

 

Comments are closed.