TURISMO. Buoni vacanza, CTCU: c’è tempo fino al 30 giugno

"In vacanza al mare o in montagna, un fine settimana in una delle città d’arte – il Governo, attraverso i "buoni vacanze", vuole offrire questa possibilità anche alle famiglie con basso reddito. Il contributo dello Stato è soggetto a dei limiti, ma ciononostante potrebbe essere d’interesse per qualcuno": è quanto commenta il Centro Tutela Consumatori Utenti ricordando che l’iniziativa, lanciata il 20 gennaio scorso con un finanziamento iniziale di cinque milioni di euro, comprende un contributo che può variare fra il 20 e il 45%. I buoni vanno riscossi entro il 30 giugno. Servono naturalmente dei requisiti: "non superare un certo reddito (reddito 2008 secondo 730, Unico o CUD), una meta di viaggio in Italia ma al di fuori del proprio comune di residenza. I buoni potranno essere riscossi presso esercizi convenzionati; questi esercizi, a loro volta, sono obbligati a concedere un ribasso sui prezzi praticati".

Comments are closed.