TURISMO. Confconsumatori lancia la guida sui Servizi turistici

Viaggiare sicuri, perché non scattino trappole e il viaggio sia solo un piacere. È l’obiettivo della Guida sui Servizi turistici presentata oggi da Confconsumatori, aggiornata al nuovo Codice del consumo e lanciata come pubblicazione da infilare in valigia per non farsi trovare impreparati in vacanza. Perché spesso – prova ne sono le continue denunce di disagi, disguidi, ritardi e imprevisti di ogni tipo che finiscono per rovinare le ferie – il turista "intraprende un viaggio senza conoscere i propri diritti e, quindi, quando si trova in difficoltà, non sa come comportarsi e a chi deve rivolgersi", afferma l’associazione, che lancia la guida nell’ambito del progetto "Guarda che ti riguarda!", finanziato dal Ministero dello Sviluppo economico.

La Guida sui servizi turistici (scaricabile dal sito di Confconsumatori) è stata realizzata alla luce del recente Codice del Turismo, entrato in vigore il 21 giugno 2011. La prima parte della guida si concentra sulla normativa riguardante i pacchetti turistici e le vacanze tutto compreso. Tra le novità spicca senza dubbio il danno "da vacanza rovinata" o "da stress", finalmente sancito dalla legge anche se in forma limitata, dal momento che esclude gli "inadempimenti di scarsa importanza" che in passato erano stati riconosciuti da diverse sentenze.

Un’altra novità importante riguarda la definizione di pacchetto turistico, modificata in modo da poter equiparare ai Tour Operator tradizionali anche quei venditori che, operando soprattutto online, offrono la possibilità al turista di combinare pacchetti personalizzati.

Il secondo capitolo è dedicato ai diritti del passeggero/turista e dunque a chi viaggia non solo per turismo ma anche per lavoro. Il consumatore in aereo, in treno o in hotel, può trovare nella guida indicazioni specifiche sui risarcimenti in caso di ritardi, overbooking, soppressione delle corse. Un’ultima sezione è dedicata ai link utili per approfondire le tematiche affrontate, tra i quali il sito www.confconsumatori.com/servizituristici.

Per tutta la durata del progetto, inoltre, sarà possibile segnalare un problema in materia di servizi turistici all’indirizzo turismo@guardachetiriguarda.it: un gruppo di esperti di Confconsumatori sarà a disposizione per fornire consulenza e suggerire possibili soluzioni.

Comments are closed.