TURISMO. Conferenza nazionale del turismo: molti italiani ancora indecisi, serve promozione

Le previsioni per il turismo estivo "tengono" con una quota rilevante di italiani ancora indecisi se partire o meno. E per il recupero del settore occorre "promuovere l’Italia agli italiani" e semplificare il rilascio dei visti dai paesi ad elevata capacità di spesa. È il messaggio che arriva dal settore attraverso le parole di Bernabò Bocca, Presidente della Confturismo-Confcommercio, dalla IV Conferenza Nazionale del Turismo a Riva del Garda.

"Occorre cominciare a promuovere l’Italia agli italiani ed al contempo semplificare le procedure per il rilascio dei visti dai Paesi a forte capacità di spesa – ha detto oggi Bocca – per recuperare in fatturato quanto purtroppo la svalutazione del dollaro e dello yen ed il calo conseguente degli statunitensi e dei giapponesi produrrà".

Le previsioni turistiche, ha aggiunto, "danno gli italiani in tenuta rispetto all’estate del 2007, con una quota fortemente rilevante di indecisi pari ad oltre 2,5 milioni di individui, per i quali confidiamo che la voglia di turismo abbia il sopravvento". Il presidente di Confturismo si è soffermato sugli interventi necessari per rilanciare il settore: "l’indifferibile soluzione del nodo Alitalia, la riprogettazione dell’intero sistema dei trasporti del Paese, l’adozione di specifiche misure fiscali a cominciare dal riallineamento, per tutti i comparti, dell’Iva turistica al livello dei nostri principali competitors e la definitiva cancellazione di ogni ipotesi di reintroduzione della tassa di soggiorno".

Comments are closed.