TURISMO. Confesercenti, 8mln scelgono la vacanza “plen air”

Divertimento, cultura ed enogastronomia, ma senza rinunciare alle comodità. Contatto con la natura e libertà, ma anche comfort e sicurezza. E’ questa la nuova tendenza del turismo all’aria aperta che – secondo Confesercenti – anche quest’anno vedrà oltre 8 milioni di arrivi, tra italiani e stranieri, nei 2530 campeggi e villaggi del Belpaese. Si tratta di un’offerta ormai consolidata di divertimento e di attività sportive, alla quale si aggiungono sempre maggiori comodità e tutte le iniziative in grado di accompagnare e sostenere la vacanza stimolando interessi culturali, naturalistici ed eno-gastronomici.

Le strutture ricettive del "plein air" sono infatti cambiate in larga percentuale: i campeggi fatti soprattutto di tende e roulotte sono un lontano ricordo, mentre sono sempre più frequenti strutture miste più vicine ai villaggi o camping village, con bungalow, case-mobili o villette dotate di tutti i comfort, aperte più mesi l’anno e con adeguati sistemi di sorveglianza. E’ quindi la vacanza ad hoc per la famiglia media con bambini e ragazzi oltre che per chiunque voglia stare vicino al mare o ai laghi, in pinete o parchi, in campagna o ai monti. Ed i prezzi sono assolutamente interessanti perché il divertimento è compreso. Un mix di fattori che, anche per il 2006, sta decretando un buon andamento della stagione apertasi all’insegna della stabilità, ma con segnali di crescita soprattutto nei mesi di maggio giugno e metà luglio. Le strutture fisse sono prenotate con largo anticipo e sono le più richieste, mentre per la tenda ci sono maggiori disponibilità poiché la vacanza si è ridotta a meno giorni ma ripetuta nei weekend.

Comments are closed.