TURISMO.Confesercenti-Swg: agosto “ultima spiaggia”. Con poco nuoto

Vanno al mare ma non sanno nuotare. Galleggiano a malapena. Saranno pure un popolo di navigatori, ma in quanto a nuoto potrebbero fare meglio, se sono 7 milioni gli italiani che ammettono di non saper nuotare e altri 13 milioni si destreggiano "poco" in acqua. E se il mare è comunque sempre al top delle destinazioni vacanziere durante l’estate – c’è il sole, c’è aria salutare, piace l’ambiente marino – è anche vero che la tendenza è in discesa: i viaggiatori che vanno in vacanza al mare erano il 73% nel 2006, quest’anno si fermano al 47%. È quanto rileva Confesercenti che commenta: "Un calo costante negli anni che difficilmente è spiegabile solo con la pesantezza della crisi. Anche se la crisi una sua responsabilità l’ha di sicuro: secondo valutazioni raccolte fra gli associati alla filiera "mare" di Confesercenti (albergatori, campeggi, stabilimenti balneari) finora quest’anno le presenze hanno segnato un calo attorno al 15%. Naturalmente c’è ancora da giocare la carta "agosto". E’ proprio il caso di dire: l’ultima spiaggia".

Intanto, in spiaggia molti vanno per prendere il sole. Secondo un’indagine Confesercenti-Swg, infatti, il 24% degli italiani che sceglie le località marittime per le vacanze risponde senza esitazioni al sondaggio "vado al mare per abbronzarmi e perché amo il sole". In quattro milioni sono attratti dall’ambiente marino (21% ma erano solo il 9% nel 2006 ed il 16% l’anno scorso); c’è anche un buon numero di persone, almeno 3,7 milioni, che sceglie il mare per l’aria salutare (20%, in leggero calo di un punto sul 2009).

Il 14% delle persone invece va al mare proprio con l’idea di tuffarsi ed immergersi: il 4% in più rispetto all’anno scorso ma il 3% in meno nei confronti del "picco" raggiunto nel biennio 2007-2008. In ogni caso, sul versante nuoto si potrebbe fare di più. Secondo il sondaggio, infatti, il 14% del campione ha ammesso "no, non so nuotare". Se poi si aggiunge un buon 26% che ammette di entrare a mala pena in acqua (Nuotare? "Poco…") ci si rende conto che il 40% degli italiani non ha una grande familiarità con mare e piscine.

 

LEGGI ANCHE: TUTELA CONSUMATORI. Galleggianti al mare, norme UNI per divertimento sicuro

Comments are closed.