TURISMO. Confesercenti: al via il 24 maggio la Borsa delle 100 città d’arte

Il prossimo 24 maggio aprirà i battenti a Ferrara l’undicesima edizione della Borsa del Turismo delle 100 città d’arte d’Italia: 30 Paesi rappresentati, 200 espositori, oltre 1.200 addetti ai lavori, 4.000 metri quadri di esposizione, 80 mila visitatori, 3.000 contatti commerciali. Scopo principale della manifestazione, spiegato oggi nel corso di un incontro con la stampa da Confesercenti, è quello di far conoscere i centri d’arte minori e non solo, al fine di incrementarne la valorizzazione e la promozione turistica.

La borsa offrirà un’occasione importante di incontro tra l’offerta turistica e la più qualificata domanda nazionale ed estera, ma sarà anche una vetrina d’eccezione per aziende e prodotti turistici italiani selezionati, e un importante palcoscenico per esibire l’arte e la cultura italiana con modalità espositive all’avanguardia. "Le città d’arte rappresentano la leva dello sviluppo e del rilancio del turismo nel nostro Paese", ha detto il presidente di Confesercenti, Marco Venturi.

"La Borsa del Turismo delle 100 città d’arte – ha spiegato il direttore della manifestazione, Maria Chiara Ronchi – rappresenta il più importante appuntamento internazionale per il turismo delle piccole città d’arte e dei piccoli borghi ancora poco conosciuti, ma sarà ancor una volta, anche un’occasione d’incontro di culture e sapori regionali diversi. In questa nuova edizione, in nome dell’accoglienza e dell’ospitalità che da 11 anni caratterizza la Borsa, abbiamo voluto dare spazio a tutte le regioni, a cominciare dalla Basilicata che farà rivivere per le strade e i luoghi suggestivi di Ferrara i suoi poeti, musicisti e letterati, testimonial di questa terra ricca d’arte e di storia".

Comments are closed.