TURISMO. Confindustria incontra commissario Tajani: fondo a tutela dei viaggiatori

Una delegazione imprenditoriale del sistema di Federturismo Confindustria, guidata dal Presidente Daniel John Winteler, ha incontrato il Vice Presidente della Commissione Europea e Commissario ai Trasporti, Antonio Tajani. Durante l’incontro Winteler ha auspicato che il Trattato di Lisbona, che ha dato finalmente competenza diretta all’Unione in materia di turismo, sia ratificato in tempi brevi e che l’impegno a livello europeo su un capitolo cosi’ importante per lo sviluppo economico ed occupazionale possa diventare una delle priorità’ nell’attività’ dell’Unione. Nel corso degli incontri si é discusso, tra l’altro, della proposta, accolta con favore, di istituire un fondo di garanzia che tuteli i viaggiatori che subiscono danni per il fallimento di linee aree ed intermediari.

Il Parlamento Europeo dal canto suo ha dimostrato, a partire dalla relazione dell’on. Costasul turismo del 2007, di avere sensibilità verso il tema, indicando alcune priorità di intervento assolutamente condivisibili. Al Commissario Antonio Tajani, Winteler ha chiesto supporto nell’attività’ di collegamento con gli altri Commissari, in particolare Imprese e Consumatori, ed ha illustrato alcune delle proposte che Federturismo Confindustria ritiene siano necessarie per rilanciare il settore a livello europeo.

E’ stato affrontato anche il tema delle infrastrutture di trasporto senza le quali non e’ ipotizzabile nessuna politica industriale in materia di turismo. Il Commissario Tajani manifestato grande disponibilità nei confronti di un settore che considera di grande importanza per l’economia nazionale.

Durante un successivo incontro con i deputati italiani al Parlamento Europeo la delegazione di Federturismo Confindustria ha ribadito la necessità di una politica europea del turismo, che affronti i temi delle disparità fra le aliquote fiscali, la omogeneità dei dati, delle statistiche e dei criteri di classificazione delle strutture alberghiere, della sostenibilità ed accessibilità del turismo europeo.

Comments are closed.