TURISMO. Contro le vacanze “da incubo” torna lo Sportello del turista di Confconsumatori

La vacanza che tanto desideravamo si è trasformata in un incubo? Nessun problema! Da lunedì 27 giugno e per tutta l’estate, la Confconsumatori attiverà presso la sua sede siciliana, lo Sportello del turista. Contattandolo sarà possibile ricevere assistenza immediata per tutti i disservizi e le problematiche in materia di turismo, anche alla luce delle novità introdotte dal Codice del Turismo entrato in vigore negli scorsi giorni.

Lo sportello, che fornirà assistenza anche in lingua inglese e francese, sarà aperto il Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00 e il Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì e Venerdì dalle ore 16.30 alle ore 19.00. Sarà comunque attivo un servizio di assistenza telefonica (095/2500426/ 340-7289212) e via e-mail: turismo@guardachetiriguarda.it (attivato nell’ambito del progetto "Guarda che ti riguarda!").
In particolare sarà fornita assistenza su:

PACCHETTI TURISTICI. I pacchetti turistici hanno per oggetto i viaggi, le vacanze ed i circuiti tutto compreso. Devono avere almeno due dei seguenti elementi: a) trasporto; b) alloggio; c) servizi turistici non accessori al trasporto o all’alloggio, che costituiscono parte significativa al pacchetto turistico, come ad esempio visite ed escursioni.
Il consumatore ha diritto al risarcimento del danno in caso di mancato o inesatto adempimento da parte dell’organizzatore (tour operator) o del venditore (agenzia di viaggi).
Il consumatore deve contestare ogni mancanza nell’esecuzione del contratto e sporgere reclamo a mezzo raccomandata a.r..

VIAGGI AEREI

  • RIFIUTO ALL’IMBARCO, compreso il cosiddetto Overbooking, quando il numero di passeggeri supera i posti disponibili.
  • CANCELLAZIONE DEL VOLO. Il passeggero resta libero di scegliere tra il rimborso del biglietto (con volo gratuito fino al punto iniziale di partenza) o un altra forma di trasporto fino alla destinazione finale. Gli spetta l’assistenza e la compensazione pecuniaria che va da euro 250,00 ad euro 600,00.
  • RITARDI. Anche in questi casi sono previsti rimborsi e risarcimenti in base alle ore di ritardo. La compagnia aerea é tenuta a garantire l’assistenza e ad offrire il rimborso del biglietto non utilizzato.
  • BAGAGLI. Risarcimento per distruzione, danneggiamento, perdita o ritardata consegna del bagaglio su un volo operato da una compagnia aerea dell’UE in qualsiasi parte del mondo. La richiesta di risarcimento deve essere inoltrata entro 7 giorni in caso di danneggiamento ed entro 21 giorni per la ritardata consegna. Nell’immediatezza la constatazione dell’evento deve essere effettuata presso l’Ufficio Lost and Found dell’aeroporto di arrivo compilando il modulo PIR.

VIAGGI IN TRENO. In caso di ritardi e disservizi è possibile chiedere il risarcimento in virtù del codice del consumo e del regolamento comunitario n. 1371/2007.

VIAGGI IN AUTOSTRADA. L’automobilista ha diritto di richiedere alla società autostradale competente i seguenti risarcimenti: A) Danni causati da insidia e trabocchetto per la presenza di oggetti sulla carreggiata o per cavi pendenti in galleria. B) Danni causati dalla presenza sulla carreggiata di liquido oleoso o similare. C) Danni causati da tempi di percorrenza superiori rispetto al normale, come ritardi o soste prolungate.

VIAGGI A BORDO DI NAVE. Il passeggero che ha subito danni in occasione delle operazioni di imbarco e sbarco in e da una nave, in caso di mancata partenza del traghetto o di ritardo, potrà agire nei confronti dell’armatore o del vettore.

 

Comments are closed.