TURISMO. Da Pasqua al primo maggio la tripletta dei ponti per le ferie

Pasqua, 25 aprile e primo maggio: è la tripletta dei ponti che permetterà agli italiani di concedersi qualche giorno di ferie, da unire ad altri periodi del mese, occasione anche per fare il bis nelle vacanze. Fra Pasqua e ponti di primavera saranno infatti circa 8 milioni e 200 mila gli italiani che andranno in ferie e una parte di loro farà il bis, visto che a fine mese le partenze complessive raggiungeranno i 14,4 milioni: circa 7,2 milioni di persone si metterà in viaggio per Pasqua, 3,2 milioni per il ponte del 25 aprile, 2,1 milioni per il primo maggio e 1,9 milioni in altri periodi del mese. Sono queste le stime dell’Osservatorio sul turismo di Unioncamere-Isnart.
L’Italia sarà meta di vacanza per 5,7 milioni di connazionali, mentre 1,4 milioni di italiani si recheranno all’estero. In Italia le mete preferite sono la Toscana (16,5%), seguita da Veneto (9,9%), Piemonte (9,1%), Liguria (8,3%) e Lazio (7,3%). Il 18,8% di chi partirà per Pasqua e resterà in Italia non ha ancora scelto la destinazione mentre, fra le città d’arte, le mete principali saranno Roma (6,2%) e Firenze (3,3%). Gli italiani che invece andranno all’estero sceglieranno soprattutto Spagna (26,3%), Francia (9,8%) e Grecia (8,8%).

Secondo la ricerca di Unioncamere-Isnart, dei 7 milioni di turisti pasquali una quota prenoterà con ogni probabilità all’ultimo minuto, sperando in un miglioramento delle condizioni climatiche: al momento le prenotazioni per il periodo delle festività registrate dalle strutture ricettive interessano in media il 48,2% delle camere disponibili. Il dato è più consistente nel Nord-Ovest (52,2%) e nel Centro (52,1%), mentre scende al 49,5% al Sud e nelle isole e al 37,9% nel Nord-Est.

Comments are closed.