TURISMO. Dall’Unc alcuni consigli per trascorrere vacanze serene

"Sono sempre più numerose le segnalazioni dei disservizi subiti dai consumatori nel settore turismo: per evitare che la vacanza si trasformi in un’odissea è allora bene seguire qualche accorgimento". E’ quanto dichiara l’Unione Nazionale Consumatori, in vista delle prossime festività pasquali. "Se si ha a che fare con agenzie o tour operator – afferma l’Unione Consumatori – è bene richiedere copia del contratto che si sottoscrive, accertando che faccia chiaro riferimento alle offerte contenute nel catalogo informativo. Qualora la destinazione sia un paese straniero, è poi importante verificare la necessità di adempimenti burocratici o sanitari, come visti, vaccinazioni, etc".

"Durante la vacanza – prosegue l’Unione Consumatori – il soggiorno deve svolgersi esattamente come previsto e ogni difformità deve essere segnalata al tour operator perché vi ponga rimedio. Nel caso di disservizi, entro 10 giorni dal rientro si può poi formalizzare un reclamo con richiesta di rimborso a mezzo lettera raccomandata a.r. indirizzata all’agenzia di viaggi, al tour operator e per conoscenza ad un’associazione dei consumatori, conservando, in ogni caso, il catalogo, la documentazione di viaggio e la documentazione comprovante l’eventuale inadempimento del tour operator (si consiglia di scattare qualche fotografia)".

"Da parte nostra -conclude l’Unione Nazionale Consumatori – per chi volesse segnalare un problema di vacanza rovinata abbiamo messo a disposizione lo sportello SOS Turismo presente sul sito www.consumatori.it ".

Comments are closed.