TURISMO. Esodo estivo, i consigli dell’UNC

In questi giorni quasi 10 milioni di italiani partiranno per le vacanze. A causa dell’alto costo della benzina e all’incremento dei prezzi si registrerà una flessione delle partenze. Quelli che partiranno, spenderanno di meno: circa 1.000 euro per una vacanza di 7 giorni contro i 9 dell’anno scorso. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori che approfitta dell’imminente esodo per alcuni consigli utili per godere del momento di relax.

"Non bisogna mettersi in viaggio nelle ore più calde della giornata e cercare di partire invece in orari non di punta; se si parte in macchina – continua Dona – è bene partire riposati, fare un check-up completo all’ auto, tenersi informati sulla situazione del traffico e fare una sosta almeno ogni due ore di guida".

"Se si è in auto è consigliabile non affidare a posteggiatori abusivi e improvvisati le chiavi dell’auto. Per chi viaggia in treno, in aereo o in nave – prosegue Dona – è importante seguire sempre piccoli accorgimenti per non ricevere brutte sorprese, come non abbandonare nello scompartimento oggetti di valore nemmeno per andare alla toilette, avere cura e attenzione del proprio bagaglio in ogni circostanza, evitando di averne troppi e mal portati".

Comments are closed.