TURISMO. Estate 2011, quest’anno una giornata al mare costerà il 12% in più rispetto al 2009

Quest’anno, anche trascorrere una giornata al mare, può essere un lusso. Secondo il monitoraggio effettuato dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, infatti, una famiglia di 4 persone (2 adulti e 2 bambini) per una giornata al mare spenderà in media 76,20 euro, il 12% in più rispetto al 2009. La spesa principale è data dallo stabilimento balneare: un abbonamento giornaliero che comprende ombrellone, sdraio e lettino costa circa 23 euro. A queste spese bisogna aggiungere quelle per mangiare e parcheggiare e per il trasporto. A proposito del trasporto, il dato di Federconsumatori prende in considerazione una spiaggia lontana non più di 30 km dalla propria residenza; se la spiaggia è più lontana, ovviamente, la spesa lievita di molto,. E se una famiglia decide di andare al mare 4 domeniche in un mese, la spesa sarà di ben 304,80 euro.

L’Associazione dei consumatori ricorda comunque che esistono alcuni modi per risparmiare: ci sono ancora le spiagge libere, dove è possibile godersi il mare a costo zero; chi, invece, non vuole rinunciare alla comodità dello stabilimento balneare potrà sfruttare le offerte promozionali, dall’Happy hour (si risparmia in media il 34%) agli "sconti comitiva" (-56%). I prezzi degli stabilimenti si possono confrontare anche su Internet. Secondo consiglio: organizzarsi autonomamente per il pranzo, magari preparando dei panini prima di partire e portando una borsa frigorifera con alcune bibite. Infine, conviene fare rifornimento di carburante presso le "pompe bianche" (l’elenco è disponibile gratuitamente sul sito Federconsumatori), presso le quali si possono risparmiare 8-9 centesimi al litro.

 

Comments are closed.