TURISMO. Federalberghi-Confturismo: 5,4 mln di italiani in viaggio per il ponte

5,4 milioni di italiani in viaggio, per un giro d’affari complessivo che si attesterà intorno a 1,2 miliardi di euro, con una spesa procapite stimata in 222 euro: sono i dati resi noti oggi da Federalberghi-Confturismo sulle previsioni per il ponte dell’8 dicembre. L’occasione di vacanza, afferma Federalberghi sulla base di un’indagine svolta con il supporto tecnico dell’Istituto Dinamiche dal 26 al 30 novembre, vedrà in movimento circa 5,4 milioni di italiani, pari all’11,3% del totale della popolazione maggiorenne. Il 90% rimarrà in Italia, a fronte di un 9,5% che ha pianificato qualche giorno oltre confine.

Le località di montagna ospiteranno il 45% dei vacanzieri, seguite dalle località d’arte che si attesteranno sul 18% dei viaggiatori e da un 16% che preferirà il mare. La spesa complessiva di trasporto, vitto, alloggi e divertimenti sarà di 222 euro, per un giro d’affari di quasi 1,2 miliardi di euro.

"L’imminente ‘ponte’ dell’8 dicembre sarà caratterizzato da un numero elevato di italiani in vacanza ed il giro d’affari si attesterà su circa 1,2 miliardi di euro a dimostrazione che il turismo è l’unico settore in grado di fare la differenza pur in un contesto di recessione mondiale": questo il commento del presidente di Federalberghi-Confturismo, Bernabò Bocca. "Si tratta – commenta – del primo vero segnale di ripresa del settore, che tuttavia non potrà invertire la tendenza altamente negativa del 2009. L’augurio, a questo punto, è che il Governo colga l’opportunità che il mercato ci offre, varando, sulla falsariga di quanto stanno facendo altri Paesi dell’Ue, l’unica iniziativa in grado di mantenere una competitività sul mercato: un allineamento delle aliquote Iva. La Francia ha infatti l’Iva alberghi al 5,5%, la Germania è in procinto di diminuire l’Iva alberghi dal 19% al 7%, la Spagna ha l’Iva alberghi al 7%, Praga ha l’Iva alberghi al 9%, il Belgio ha l’Iva alberghi al 6%".

Comments are closed.