TURISMO. Festività, tutto esaurito nelle aziende agrituristiche

Secondo una indagine di Agriturist (Confagricoltura), basata sul monitoraggio dei visitatori del portale internet www.agriturist.it dal 15 ottobre al 15 dicembre, la domanda di agriturismo per il periodo di Capodanno (30 dicembre 2010 – 2 gennaio 2011), si presenta in crescita del 24% rispetto all’anno scorso. Questo determinerà il tutto esaurito, o quasi, nelle 16.200 aziende agrituristiche che offrono alloggio, con circa 190 mila ospiti soprattutto per due o tre notti, e 370 mila a tavola per il cenone di San Silvestro.

Le regioni preferite sono: Toscana, Sicilia, Lombardia e Lazio; nelle scelte di inglesi e francesi, ai primi posti anche il Veneto.

Fra le richieste registrate da www.agriturist.it, nettamente prevalente la scelta di aziende con ristorante che preparano il tradizionale cenone di San Silvestro, e di soluzioni di ospitalità particolarmente economiche, soprattutto per gruppi che vogliono avere a disposizione un intero casolare e cucinare da sé. E’ tuttavia crescente anche la domanda di agriturismi "di charme", più costosi, con accoglienza in edifici storici, e di agriturismi che organizzano escursioni a cavallo.

Comments are closed.