TURISMO. Giornata mondiale del turismo, l’UE lancia itinerari culturali

Nell’ambito della Giornata mondiale del turismo l’Europa festeggia la Giornata europea del settore. E lo fa promuovendo "itinerari culturali": prodotti turistici paneuropei che possono svilupparsi fino a diventare pacchetti completi, a beneficio sia dell’industria che dei cittadini. Questi itinerari turistici hanno anche lo scopo di ridurre la concentrazione dei turisti in un numero limitato di siti, superando la stagionalità e proponendo un nuovo modello di turismo che rafforza la cittadinanza europea attraverso la scoperta del nostro patrimonio comune.

Questi alcuni esempi di itinerari culturali: l’itinerario lungo l’ex cortina di ferro, la rotta dei Fenici, le rotte dell’olivo, la Via Francigena, ecc.

Durante la conferenza che si è tenuta oggi a Bruxelles sono stati firmati due protocolli di intesa:
uno tra Italia e Francia, che potrebbe presto essere firmato anche da RU e Svizzera, che le impegna a sviluppare una strategia comune a lungo termine per la tutela e la promozione degli itinerari culturali, partendo dalla "Via Francigena", antica via di pellegrinaggio che collegava Canterbury a Roma; uno tra Spagna, Italia e Francia su un logo, denominato "European passion", per la commercializzazione congiunta della loro offerta turistica sui mercati dei paesi BRIC.

"L’industria del turismo europeo va mantenuta all’avanguardia in termini di soluzioni innovative – ha dichiarato Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea e commissario all’industria e all’imprenditoria – Il concetto di itinerari culturali contribuisce alla diversificazione dell’offerta turistica europea e soddisfa una domanda crescente dei turisti di esplorare nuove destinazioni e culture diverse dalla propria. In questo contesto la Commissione, in linea con il Trattato di Lisbona, può svolgere un ruolo importante di coordinamento delle politiche nazionali ed aumentarne l’impatto".

 

Comments are closed.