TURISMO. Guardia Costiera promuove guida “Mare sicuro”

Il mare è da sempre la vacanza preferita di milioni di italiani. Ma non tutti conoscono i pericoli connessi alla balneazione. Ecco dunque che le Capitanerie di Porto e la Guardia Costiera hanno pensato di pubblicare la guida "Mare sicuro", una raccolta di informazioni per bagnanti ed appassionati di barche. Tra i vari consigli troviamo l’elenco delle dotazioni di sicurezza da tenere a bordo delle imbarcazioni e diversi suggerimenti per il bagnante impegnato con acquascooter, windsurf, apnea e bombole.

La guida è disponibile in diverse lingue (italiano, francese, inglese, spagnolo e tedesco). La Guardia Costiera ricorda che è sempre attivo il numero blu di emergenza 1530. Tale numero permette al cittadino, in caso di pericolo, di entrare immediatamente in contatto con la Centrale Operativa, o con la Capitaneria di Porto competente per territorio. Utile sapere inoltre che il Centro Internazionale Radio Medico (C.I.R.M.) offre assistenza medica gratuita a distanza alle imbarcazioni in navigazione senza medico a bordo, in stretto coordinamento con il Comando Generale delle Capitanerie di Porto per le operazioni di soccorso. Il servizio è stato esteso anche a velisti e diportisti.

 

 

Comments are closed.