TURISMO. I balneari chiedono di allungare la stagionalità e lanciano offerte per pendolari del mare

La Federazione degli stabilimenti balneari di Confesercenti chiede un piano di incentivi e iniziative che favorisca l’estensione della stagionalità delle vacanze, di solito concentrate fra luglio e agosto. E nel frattempo corre incontro al pendolarismo casa-mare, che stima in aumento del 10%, con nuove offerte spot sulla spiaggia: postazione internet su alcune spiagge delle Marche, presenza di un astrofisico che racconta di stelle e maree a Cesenatico, corsi di acqua-gym inclusi nel costo di ombrelloni e lettini.

"Resta insoluto – commenta Vincenzo Lardinelli, Presidente della Fiba, – il grande problema della concentrazione delle vacanze che l’aumento del pendolarismo acuisce. Quest’anno il 41% di italiani ha scelto di staccare dal lavoro a luglio ed il 57% ad agosto. In due soli mesi si concentra gran parte del movimento vacanziero. Un dato che fa balzare in questi due mesi l’Italia al primo posto della graduatoria mondiale ma che poi la fa precipitare al sesto nell’insieme dell’anno. Serve dunque un piano urgente di incentivi, iniziative promozionali, scaglionamento diverso dei periodi di scuola e di ferie che favorisca l’estensione della stagionalità. Una sfida internazionale di cui deve farsi carico in prima persona il Governo, con la collaborazione di enti locali, associazioni ed imprenditori del settore".

Comments are closed.