TURISMO. Immobiliare.it: il 17% degli italiani che affittano case-vacanza parlano 4 lingue

Gli italiani che dichiarano di parlare più di una lingua sono meno del 28%, ma fortunatamente i numeri diventano più alti tra chi gestisce case da affittare per le vacanze. Secondo l’analisi effettuata da Immobiliare.it il 50% degli italiani che affittano immobili per le vacanze parla almeno una lingua straniera, e il 17% ne parla ben 3 (più l’italiano sono 4).

Secondo i dati ricavati da CaseVacanza.it, sito di Immobiliare.it, l’inglese e il francese rimangono le lingue straniere più diffuse in Italia (rispettivamente parlate dal 46% e dal 25% di chi affitta), a notevole distanza da tedesco e spagnolo che seguono con il 10% e l’8%. Queste 4 lingue rappresentano il 98% di quelle totali dichiarate negli annunci, ma al quinto e al sesto posto ci sono lingue che "parlano" di un nuovo turismo: russo, arabo e giapponese (pari merito alle spalle del russo).

Le Regioni "più pronte ad accogliere in case vacanza turisti provenienti da tutto il mondo sono la Liguria, la Sardegnae la Campania: qui parlano almeno 2 lingue, rispettivamente, l’89%, il 76% e il 75% di coloro che offrono una sistemazione di questo tipo. Sorprendono, oll’opposto, i dati di Emilia Romagna e Marche, ancora molto legate alla vacanza in hotel: in entrambe queste Regioni, la possibilità di parlare inglese o francese è indicata solo nel 36% degli annunci per le case vacanze.

 

Comments are closed.