TURISMO. In arrivo tassa di soggiorno per i capoluoghi, Federconsumatori: “Pessima idea”

Dopo la tassa di soggiorno introdotta a Roma dalla Giunta capitolina, potrebbe arrivare una tassa di soggiorno da 0,5 a 5 euro, per tutti i comuni capoluogo di provincia. E’ quanto prevede il decreto legislativo presentato dal Ministro per la semplificazione, Roberto Calderoli, alle commissioni di Bilancio di Camera e Senato. Secondo il dlgs ”possono istituire, con deliberazione del Consiglio comunale, una imposta di soggiorno a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive situate sul proprio territorio, da applicare secondo criteri di gradualità in proporzione alla loro classificazione da 0,5 a 5 euro per notte di soggiorno”.

Federconsumatori giudica la tassa di soggiorno una pessima idea. "Il turismo – dichiara Rosario Trefiletti, Presidente di Federconsumatori – è una risorsa fondamentale per il nostro Paese e logica vorrebbe che si intervenisse in maniera continua ed insistente, e con tutti i mezzi a disposizione, per promuovere, agevolare e migliorare la qualità dei servizi turistici nel nostro Paese, poiché, anche da questo versante, può provenire una importante risposta positiva per il rilancio della nostra economia. Invece, purtroppo, sono ancora tantissime le cose che non funzionano e che incidono negativamente sulla domanda turistica, quali, ad esempio, le carenti infrastrutture, la scarsa qualità dei servizi e, il più delle volte, costi per i servizi tra i più elevati in Europa, quali, ad esempio quelli balneari, della ospitalità e della ristorazione.

"A tutto ciò – continua Trefiletti – si aggiunge questa magnifica trovata di immettere una tassa di soggiorno e ticket maggiorati per i turisti accompagnati a volte anche dall’allucinante discriminazione tra residenti e non. Non è certo questa la strada giusta per rilanciare il turismo nel nostro Paese, anzi, la troviamo dannosa e nociva, per questo confidiamo in un sussulto di responsabilità, per la verità difficile da realizzare da un Governo tutto teso a spremere i cittadini, che porti ad un superamento di tale decisione totalmente sbagliata e controproducente".

Comments are closed.