TURISMO. In aumento i turisti stranieri che scelgono Roma: le lamentele riguardano i prezzi elevati

Ad aprile si è accentuata la tendenza favorevole al viaggio dei turisti stranieri nella Capitale. Aumentano i visitatori e aumentano anche le segnalazioni dei disservizi subiti dai turisti: ad esempio più 60 per cento i casi relativi alla ristorazione, più 50 per cento i casi relativi al settore alberghiero.

"Complessivamente le denunce però non sono poi tante se consideriamo che sono milioni le persone che decidono ogni anno di visitare la nostra città, meta ambitissima dei turisti di tutto il mondo" commenta l’avvocato Sergio Scicchitano, delegato del sindaco di Roma alla Tutela dei Consumatori e degli Utenti.

Secondo i dati raccolti dall’Ufficio per la Tutela dei Consumatori, emerge che oltre l’80 per cento dei turisti si dichiara comunque soddisfatto dai servizi offerti nella Capitale. E poi l’incremento medio dei reclami del 58 per cento rappresenta in termini assoluti appena 38 casi. Quelli che reclamano protestano soprattutto per disservizi nella ristorazione e in particolar modo (quasi un terzo dei reclami) per i prezzi troppo elevati. Il caso più eclatante è quello di un turista di nazionalità britannica proveniente da Hong Kong che si è visto addebitare sulla carta di credito 990 euro per una birra.

Comments are closed.